Parco Acquatico Le Vele

Barbara

 

Ferragosto, che fare?..
Muoversi per il lago o il mare è impensabile, troppo casino in giro.
La mia amica Zani propone una giornata al Parco Acquatico Le Vele di San Gervasio, la perla della bassa, come ama definire il suo paese.

Si aggrega anche una nostra carissima amica.
Il programma è questo: loro si posizionano prima e prendono ombrellone e lettini, a me, la forestiera di Cremona, concedono il permesso di arrivare un po’ più tardi.

Errore fatale, arrivo alle 11 circa.
Intravedo da subito code interminabili alle casse.
Sotto il sole mi mischio a svariata umanità. Ringrazio Dio di mettermi sotto gli occhi esattamente ciò che non vorrei come compagno: uomini con canottiera a rete, pinocchietti, ciabattone improponibili, collane vistose su petti villosi.

Finalmente riesco a comprare il mio biglietto ed entro.
Le ragazze sono posizionate nella zona finto-spiaggia con la sabbia.

Dopo calorosi baci ed abbracci (manco non ci vedessimo da due anni), mi metto al sole.
E’ decisamente l’ora ideale: le 11,30… Praticamente l’inferno dantesco al confronto è il Polo Nord.

Dopo due minuti propongo subito un giro alla piscina con l’idromassaggio.
Goduria… ci lasciamo rassodare per bene cosce e glutei immerse in un mare di parole.
Scardiniamo a fondo ogni aspetto della nostra vita presente, passata e futura.

Torniamo al nostro accampamento base e in un attimo si fa l’ora di pranzo.
Devo dire che il bar, nonostante l’affollamento, è davvero ben organizzato e riusciamo ad avere il nostro trancio di pizza e la macedonia in pochi minuti. Stiamo comodamente al tavolino del bar per un’oretta buona, godendoci un po’ di frescura all’ombra.

Le ore post pranzo le facciamo sotto l’ombrellone, è impossibile stare al sole.

Nel frattempo orde di gente si affannano a raggiungere i diversi scivoli a disposizione, le code sono davvero improponibili.
Nel pomeriggio ci limitiamo a bagnarci mollemente adagiate nella piscina a sfioro, accompagnate naturalmente dai nostri fidi cellulari, mai abbandonati.

Episodio da segnalare: una delle due amiche, che va in bagno prima di me, canna clamorosamente l’entrata e si ritrova davanti un tipo con il gioiello di famiglia in mano. Di ritorno mi avvisa dell’inghippo, indicandomi bene la via da imboccare, ma io, stordita, compio il suo stesso errore, sottoponendomi alla medesima visione.
In pratica d’ora in poi ci additeranno come le maniache del bagno degli uomini.. Vabbè…

Forse un colpo di calore? No, il dramma è che sono svarionata così normalmente.

Image and video hosting by TinyPic Ci piace:

  • L’ampio spazio e le tante piscine diverse
  • L’animazione (simpaticissimo il presentatore di Miss maglietta bagnata)
  • L’efficienza del bar
Image and video hosting by TinyPic Non ci piace:  

  • Tanta, troppa gente
  • Il caldo infernale
  • Bella la spiaggia di sabbia.. ma che impolverata

Parco Acquatico Le Vele
Dove: Loc.Casacce, San Gervasio Bresciano (BS)
Quando: aperto tutti i giorni dalla 9.30 alle 19 (in caso di maltempo contattare la struttura per verificare l’apertura)
Info: www.parcoacquaticolevele.it

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

2 Comments

  1. La Zani

    Grande Ponzon….ci tengo a precisare che l’amica che ha clamorosamente “cannato” il bagno….non sono io….essendo la padrona di casa, qualche certezza logistica in più rispetto a voi ce l’ho!!!
    besos

    Reply

    • Barbara

      Hahaha ottima precisazione!!! Bacio alla più bella perla.. Della ‘perla della bassa’..

      Reply

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook