Al Vegnot per salutare Paola

Barbara

Ebbene si, la Zani ci lascia, è ufficiale, si trasferirà con il suo ammmoree a Bologna.
Quando ho saputo questa notizia mi sono attivata per organizzare una “cena di Natale/saluti a Paola” con  i colleghi ai quali siamo più legate.

L’appuntamento è per le 20 e 30 a Padernello.
Questo piccolo borgo è famoso per il Castello, recentemente restaurato. Edificato nel 1485 da Bernardino Martinengo (anche se recentemente sono emersi documenti che ne confermano l’esistenza di un nucleo più antico ben prima di questa data), si erge ancora oggi nelle sue belle forme di maniero circondato dalla fossa, a dominare l’antico borgo dei Martinengo.

Intorno al Castello ci sono tre rinomati ristoranti, io ho scelto il Vegnot.
Dopo aver rotto le scatole a tutti per giorni con post-it minatori riguardo a luogo, ora, consegna soldi per il regalo.. proprio io, l’organizzatrice, arrivo con 20 minuti di ritardo (strano ma vero).

Per fortuna entro con M. mentre ancora si stanno accomodando. Flavia mi accoglie con: “dammi il 5 sorella, pure io sono arrivata adesso, 15 minuti di ritardo“. Si ok, vantiamoci pure, incorreggibili…

Porto M. in pellegrinaggio intorno al tavolo per presentarlo a tutti e poi troviamo il nostro posto a sedere. Cominciano gli antipasti (polentine con condimenti vari e affettati). Dopo un bel po’ di vino bevuto e risate a manetta finalmente arrivano i primi, entrambi senza carne, casoncelli alle erbette e tagliatelle con zucchine e porcini. Ottimi entrambi.

Il clima si fa sempre più festoso e incasinato, per fortuna che ci hanno messo in una saletta a parte. Siamo tutti già parecchio sazi, ma all’arrivo del brasato con la polenta e della tagliata di carne i nostri commensali onnivori fanno onore alla tavola. A me e Flavia portano un piattino di formaggi.

Il momento è quello giusto, Paola legge commossa il biglietto e scarta il suo regalo: un forno a microonde con accessori vari. E qui mi va giù di testa. Sono ormai settimane che fa una “testa così” a tutti perchè dice di voler fare l’acquisto, che è indispensabile, che nella nuova casa non può mancare. Appena lo vede telefona emozionata al fidanzato.. “Amoreee ma lo sai cosa mi hanno regalato? il forno a microonde!!!” e lui.. “ma perchè un regalo così??“…”Emmmhh amore perchè ci trasferiamo e andiamo a vivere insieme!!”…

Gli uomini. Che specie singolare.

Cara Paola, la quotidianità senza di te perderà un po’ della sua allegria e spensieratezza. Di certo i giorni brilleranno un po’ di meno. Probabilmente arriverò a sera e sentirò che mi manca qualcosa, sarà una sensazione indefinibile e leggera, che mi accompagnerà a lungo. Ma quando penserò a te, coraggiosa e battagliera amica mia, avrò la certezza che davvero tutto può succedere sempre, che se combatti a testa alta per il tuo sogno… alla fine lo realizzi.
If you can dream it, you can do it!

L’inconfondibile sorriso della Zani
Image and video hosting by TinyPic Ci piace:

  • Rapporto qualità/prezzo imbattibile
  • Location molto caratteristica
  • Gentilezza infinita del personale
Image and video hosting by TinyPic Non ci piace:

  • Troppo tempo fra una portata e l’altra
  • le stufe a legna scaldano solo “a zone”
  • I bagni sono un po’ freddini e poco curati

Locanda del Vegnòt
Dove: Via Fornello, 10 Borgo San Giacomo Padernello – Brescia
Quando: tutti i giorni a pranzo tranne mercoledì e giovedì (domenica e festivi anche a pranzo)
Info: 329 7830033 E-mail: info@locandadelvegnot.it

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

One Comment

  1. Pao Zani

    ieri sera per me è stata una di quelle serate memorabili…la lacrima era proprio lì lì per scendere…l’ho rimandata indietro giusto perchè manca ancora un mese abbondante…ma sentirsi così coccolata e sostenuta dalle mie amiche e da tutti i miei colleghi con cui ho condiviso tanti momenti qui nella bassa mi ha fatto enorme te piacere e sarà a tutti voi, persone meravigliose, che dedicherò la mia fatica e soprattutto i miei piccoli passi in avanti nell’affrontare questa nuova avventura….
    Ma in ogni caso per le uscite e le mangiate ci sono ancora, n’è!!!!! Mica penserete di sbarazzarvi di me….impossibile!!!
    Per ora bacio virtualmente le mie bustling che ci sono sempre nei momenti più significativi della mia vita!!, Vi adoro!!!!!

    Reply

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook