Con la ridarella al ristorante Sushi Yuan

Barbara

Con le gambine segate dal Franciacorta bevuto al Triclinium, all’alba delle dieci passate raggiungiamo il Sushi Yuan a Brescia. Fortunatamente la cucina è ancora aperta e ci fanno accomodare in un bel posticino.

L’ambiente mi piace, non è ridondante come la maggior parte dei ristoranti cinesi/giapponesi. D’accordo: il giallo e il tessuto broccato/lucido imperano, ma abbastanza discretamente.

Ma carine e discrete sono anche le signore che ci accolgono e poi ci servono al tavolo, con la tipica dolcezza delle donne asiatiche. Il menù è un misto fra cibi cinesi, giappo e qualcosa di italiano.

Io non perdo l’occasione di mangiarmi 8 pezzi di sushi, preceduti dagli involtini primavera. Marco sta su qualcosa di più soft con la pasta alle verdure saltate e i gamberi con una specie di “puccino”.

Il vino? Bianco Botti, of course. Anche se Marco non rivela alle signore che è il suo (ammazza come è discreto il mio fidanzato).

Alla fine del pasto ci offrono del sake caldo, che va giù che è un piacere. Risultato? per una mezz’oretta parliamo solo in inglese. E con questo ho detto tutto…

Bustling B. e gli effetti devastanti dell’alcool
Ps: sulla pagina fb si legge “sushi yuan ristorante giappenese nuova apertura sconto -20% dal 10/03/2013 al 10/04/2013″
Image and video hosting by TinyPic Ci piace:
  • L’accoglienza e il servizio al tavolo
  • La varietà dei cibi
  • Il conto che dire “onesto” non è sufficiente
Image and video hosting by TinyPicNon ci piace:
  • I dolci: hanno solo quelli confezionati della Bindi, peccato

 


Sushi Yuan

Dove: Via Piave 89, Brescia
Quando: Lun – Dom 11.00 – 15.00, 18.00 – 23.30

Info: 030 5031405 sushiyuan@live.com

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook