Ai Jardin Dunant, in trasferta nel mantovano

Barbara

Tagged: , ,

di Marco da Capriano

Eccoci ritrovati, vi eravate scordati di me, vero? Bè immagino, visto che dal mio primo pezzo in Bustling Town sono passati molti mesi. Sapete è Barbara il genio di famiglia, io servo solo per le emergenze e visto che andavo con amici, e sottolineo amici, all’inaugurazione dei Jardin Dunant JHD a Castiglione delle Stiviere mi ha chiesto se potevo farle da “inviato speciale”. Occasione da non perdere, anche a me come a lei piace essere sotto i riflettori, soffriamo entrambi di protagonismo anche se lei, mannaggia, ne esce sempre meglio. E’ la mia pelata che fa riflesso!!!

5ab3c554faf961e2f28487a92c26829bDai passiamo al pezzo và. Che dire? io e l’amico Nicola Taxi ci siamo dati appuntamento a Brescia per poi raggiungere Daniele Red Bull e Roby a Desenzano. Siamo così andati alla volta di Castiglione verso le 22.30 e quando siamo giunti a destinazione abbiamo notato che c’era molta gente. All’inaugurazione di un locale è un obbligo far venire tante persone, poi dagli ex proprietari del Coco Beach presumo non sia stata assolutamente un’ardua impresa.

2edf66719c91c5477cf677b3e1e5f0c0Il locale è realizzato in parte sotto la struttura di un albergo dal quale ha preso il nome e in parte al centro con un giardino che, se non sono messo così male con la prospettiva, è nel centro della struttura alberghiera a pianta triangolare, ma questo prendetelo veramente con le pinze.

Il mio indice di apprezzamento del locale devo dire che non è al massimo e la pensano alla stessa maniera anche i miei compagni di avventure. Su una parete c’è un VJ che proietta video molto “alternativi” con musica che non è per niente male, ci sono molte altalene appese al soffitto e mobilio di recupero di vario genere.

50747205778cd08446c795ef38887992

C’è un cartello alle spalle del banco bar principale dove recita un pensiero sul locale in stile con l’hotel. Si, perché l’hotel è una sorta di museo di design e il nome Dunant è per omaggiare il filantropo svizzero Jean Henry Dunant, fondatore della Croce Rossa, la quale idea gli venne appunto dopo aver vissuto suo malgrado la sanguinosa battaglia di Solferino. E’ anche il fondatore de l’Alleanza delle Unioni Cristiane dei Giovani (YMCA)…Vi ricordate la mitica canzone da ballo di gruppo scatenato? Dai un po’ di cultura non fa mai male e dite la verità vi ho stupito un sacco! Comunque un giro nel sito dell’ Hotel fatelo che è molto interessante.

6b36f398ece8ae48ac9b0d0b3829622a

Ritorniamo a noi, troviamo una coppia di amici di Daniele Red Bull proprio di Castiglione che dopo aver espresso le nostre perplessità sul locale ci dicono che per loro è stato un tentativo di far conoscere l’hotel perché a detta loro non è stato molto capito, in realtà ci dicono appunto che non lavora poi molto. Peccato, a me le cose alternative piacciono un sacco anche se devo dire che il locale sembra molto un riempire spazi vuoti con “quel che si trova”, ma l’effetto a mio parere non è uscito poi così bene.

Ordiniamo i nostri drink, curioso il Mojito all’aceto balsamico che ordina Nicola e devo dire non è gradevole. Io opto per il tradizionale. Il bar man, spero per lui alle prime armi si da arie alla Tom Cruise nel film Cocktail, io al mio vicino di coda sussurro nell’orecchio:”Io ne avrei già preparati 6!”. La menta che mette nel bicchiere è esagerata, molto probabilmente ne hanno una piantagione in giardino e alla fine il risultato è comunque discreto. Bè niente di eccezionale ma ne ho bevuto di peggiori. La gente verso la mezza notte ha cominciato poi ad andarsene e così abbiamo fatto anche noi. Che dire auguriamo a questi fan dell’alternativo tanti in bocca al lupo!

 24npj541Ci Piace:

  • L’hotel molto “particolare”
  • La musica e il VJ accattivanti

wd801Non ci piace:

  • La location un po’ infelice
  • I Barman molto yeah yeah ma di poca sostanza ( su dai fa na le ma!!!)

JHD Jardin Dunant
Dove: Via Donatori del sangue, 2 Castiglione delle Stiviere (MN)
Quando: Aperti dal giovedì alla domenica
Info: jardindunant@dunanthotel.it
Ottavio 335 76 11 513

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook