Da Leno ad Aushwitz

Barbara

Tagged: ,

fabio a.Nemmeno sapevo che Fabio avesse questa passione per la bici, eppure abbiamo lavorato insieme per diversi anni… o io sono particolarmente stordita (opzione più plausibile) o lui particolarmente discreto. Ho scoperto tramite Facebook che venerdì 12 luglio affronterà per un viaggio/avventura con due colleghi bresciani.

Sto parlando di Fabio Ardigò che -con i bresciani Massimo Gobbi ed Emanuele Moraschini- partirà da Leno ed arriverà ad Aushwitz, non una semplice sgambata, ma un progetto molto più complesso e dal significato preciso.

Naturalmente l’ho blindato nella sala riunioni per una “bustling intervista”.

Fabio, da dove nasce la passione per la bicicletta?
L’ho sempre avuta, ma a fasi alterne, anni in cui andavo sempre intervallati a momenti di stop totale. L’amore è ritornato durante un viaggio ad Amsterdam con Emanuele (Massimo si è ritirato all’ultimo minuto), 800 chilometri in 7 giorni. Ho assaporato la magia di un viaggio con tempi lenti, immerso nell’atmosfera del luogo, godendomi il paesaggio. Io ed Emanuele ci siamo trovati talmente bene in quest’avventura che ad aprile è nata l’idea di questo progetto insieme.

Si, ma questo viaggio non ha solo intenti turistici..
Decisamente no, affronteremo un viaggio sia culturale che storico. Il tema è di quelli tosti, arrivare ad Aushwitz vuol dire affrontare uno dei momenti più bui della storia. Nelle dieci tappe, in 11 giorni di viaggio totali, non ci limiteremo a visitare le città, ma incontreremo quattro reduci, uno storico e un artista che ha seguito un film sull’argomento. Facciamo questo prima di tutto per noi stessi, per capire da vicino questa tragedia, per poi trasmetterlo a chiunque voglia avvicinarsi a questi argomenti. Con noi porteremo pc e telecamera, per aggiornare in tempo reale la nostra pagina facebook.

Un impegno non indifferente, immagino la difficoltà nella preparazione..
Tre mesi fa abbiamo cominciato a programmare il tutto, abbiamo spedito mail, cercato contatti. Non è stato facile trovare le persone giuste, disponibili ad un’intervista. Qualche tempo fa abbiamo incontrato il professor Francesco Feltri di Modena, al quale abbiamo fatto un video mentre ci spiegava il suo punto di vista sull’olocausto, sarà interessante confrontarlo con l’intervista che gireremo allo storico austriaco. Il viaggio è già iniziato da tempo, dentro di noi, nel momento in cui abbiamo cominciato le ricerche…

Complimenti Fabio, hai già pensato alla prossima meta?
Il mio sogno è di visitare le zone terremotate, passando dal Friuli, all’Emilia, Assisi, l’Aquila… In un percorso che attraversa l’Italia, con il focus sulla situazione attuale, parlando con la gente, capendo cosa è stato fatto e quello che c’è ancora da fare. L’intenzione è di rendere questo viaggio un appuntamento annuale, ogni volta con un tema diverso

Wow, mica una cosa “pizza e fichi” coniugare la passione per la bici e lo sport con un’attenzione alla storia, alla cultura, a momenti importanti del nostro vissuto…
Ragazzi, noi Bustlig vi seguiremo (idealmente) in questa avventura…

Stay tuned…

Le tappe
01) Leno-Rovereto – 12/07/2013 (km 115)
02) Rovereto-Bressanone – 13/07/ 2013 (km 130)
03) Bressanone-Inssbruck – 14/07/2013 (km 90)
04) Innsbruck-Salzburg – 15/07/2013 (km 165)
05) SalzburgLinz – 16/07/2013 (km 135)
06) Linz-Krems an der Donau – 17/07/2013 (km 130)
07) Krems an der Donau-Brno – 18/07/2013 (km 150)
08) Brno-Olomouc – 19/07/2013 (km 80)
09) Olomouc-Ostrava – 20/07/2013 (km 100)
10) Ostrava-Auschwitz – 21/07/2013 (km 85)
11) Auschwitz-Cracovia – 22/07/2013 (km 65)

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook