Red Bull Clif diving 2013, io c’ero

Barbara

Tagged:

vnnnChe volete farci, quando si diventa importante arrivano anche gli inviti “importanti”..

.. Scherzo, non riesco a tenere la parte… Se io e Marco abbiamo avuto gli inviti a questo super evento della Red Bull a Malcesine è grazie al nostro amico Daniele Red Bull…
Ta-daaaa svelato il mistero, il fantomatico Daniele lavora alla Red Bull, è di Brescia, è un ragazzo molto carino ed è introdottissimo nella movida cittadina, per via del lavoro che fa.. ma non solo!

Red Bull Cliff Diving significa otto gare ( tutte in posti stupendi), 10 tuffatori senza paura, 7 nazioni in competizione, 27 metri di altezza per un totale di 3 secondi di volo mozzafiato ad una velocità di 85km/h. Una caduta libera. La tappa di ieri a Malcesine è stata vinta dallo statunitense David Colturi.
170954015

L’apertura della zana prive del Cliff diving 2013 è per le due, noi partiamo con calma un paio d’orette prima da Capriano. Dribblando abilmente le code sul lago arriviamo con un quarto d’ora d’anticipo.

Ci mettono al polso il braccialetto tipo villaggio turistico, ci consegnano il classico sacchetto con i gadgets (una maglietta, versione femminile per me, maschile per marco. Apprezzo l’accortezza).

 nn

Non c’è ancora molta gente, non siamo abbastanza “faine” da occupare uno dei comodosi puff rossi alla Fantozzi e nel giro di poco vengono tutti occupati.

Vabbè, ma le nostre priorità sono altre, ormai lo sapete: ci fiondiamo alla zona bar.
Tutto è a base di Red Bull, naturalmente, io non ne ho mai bevuta una, perchè sono già abbastanza energetica di mio. Prendo una Red Bull Italian Style con Campari e un goccio di essenza di rosmarino.. strano ma buono. Marco opta per la versione con essenza di sambuco (o anice? non mi ricordo..).

mko

Con i nostri drink ci facciamo un giretto per salutare gli amici. Sul pontile individuiamo Daniele con l’amico Nicola Taxi (ignoro il motivo per cui lo chiamino così.. mahh). Sono arrivati via lago ed hanno una tenuta da “marinaretti”, mentre noi ci stiamo ammazzando dal caldo nei nostri spessi jeans da motociclisti.

Alle tre aprono il buffet, non abbiamo pranzato e Marco si avventa peggio che una cavalletta. Smangiucchiamo qualcosa in attesa dell’inizio della gara. Il buffet è abbondante e, come dice Marco, a caval donato non si guarda in bocca, ma quanto avranno speso per questo evento? uno sproposito presumo.. perchè allora non fare un buffet più vario e particolare? al di la delle solite pizzette, focacce e via discorrendo…!!??

Nel frattempo noto: belle donne vestite fintamente “ho messo la prima cosa comoda che ho trovato”, adorabili cagnolini delle razze più pregiate, le ragazze a “marchio” Red Bull tutte carine, tutte identiche (capello lungo moro, magre, alte tra l’1.63 e 1.70 m, abbronzate).

kolp

Okay, ci siamo, partono i tuffi. La postazione non è vicinissima al trampolino, ma noi ci piazziamo davanti al maxi schermo e ci godiamo lo spettacolo in pole position. Non capisco molto, a me sembrano tutti bravissimi, saltare da 27 metri, con tutte quelle evoluzioni,è una cosa fuori di testa.
Andrebbero tutti premiati, se non altro per l’eccezionale coraggio.

njmu

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook