Il Piccolo poeta di campagna

Barbara

Tagged: ,

pier angelo bertolotti
Pier ANGELO and I

Parlare di Pier Angelo Bertolotti, il Piccolo poeta di campagna di Capriano (come lui ama definirsi), non è senz’altro semplice. Come tutte le persone particolari e, soprattutto, ammantate da un’ aura di successo, c’è chi lo ama e chi lo invidia profondamente. 

Ma chi è dunque questo personaggio mitico? Pier Angelo è prima di tutto uno scrittore, ma non solo. La cosa che più mi colpisce di lui è il magnetismo, la magia che percepisco nei suoi occhi, i suoi pensieri e le sue poesie sono un concentrato di positività, di ottimismo e amore per la vita.

Scrive di getto, su quello che trova, foglietti sparsi. Come sparsi e (apparentemente) casuali sono i suoi pensieri, di una semplicità disarmante, come solo le grandi verità sanno essere.

Era direttore delle poste di Capriano, aveva un lavoro di responsabilità, eppure due anni fa, serenamente e senza rimpianti, si è licenziato per seguire la madre invalida. Gli chiedo da dove venga tutta questa positività, “ogni giorno scelgo di essere felice, di vedere le cose belle della vita”, mi risponde. Fosse facile, penso io…

Sono 25 anni che mette nero su bianco le sue “perle” – sempre con ottimi riscontri- il cui ricavato va in beneficinza per scopi umanitari di alto livello, come l’Unicef, le vittime di Tien An Men, Amnesty International, l’Avis, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, la Caritas Diocesana e così via.

Diversi sono i primati del “ Piccolo poeta”: record mondiale di vendite di copie di un libro nello stesso comune (con 50.000 copie di “Stille di vita” nella sola provincia di Brescia, con la prefazione di Rita Levi Montalcini”), nel 1996 ha ottenuto il premio speciale alla carriera letteraria. Dal 2002 è presidente del Premio  Nazionale di Poesia “Monte Netto”, dal 2012 è anche presidente del Premio Nazionale di Cultura in memoria dei caduti delle Forza Armate e delle Forze dell’Ordine (con uno speciale augurio arrivato dal Presidente della Repubblica).

Non deve stupire quindi il fatto che il suo ultimo lavoro, l’e-book  “Incomincia a vivere subito” (in promozione a  0,99 euro),  sia fra i primi 100 libri più venduti in Amazon ormai da 75 giorni, per due giorni di seguito è stato al primo posto e diverse volte fra i primi dieci (vicino a nomi del calibro di Dan Brown).

Un fantastico successo che l’ha convinto ad approcciarsi al mondo del web, creando la pagina facebook del libro e il suo profilo personale. In pochi giorni ha raggiunto numeri da paura che l’hanno costretto a modificare le condizioni della privacy (fra i suoi “amici” anche Riccardo Scamarcio, Monica Bellucci, Luca Cordero di Montezemolo…).

In diretta, mentre sono con lui, mi chiede l’amicizia, prendo al volo l’ i-phone e gliela do immediatamente. Mi fa vedere diverse cose sul suo portatile, ormai parte integrante della sua vita. Di sfuggita noto anche delle e-mail con mittente Barak Obama.

 “Ma no dai, non è lui?!!”.
“Si si, è proprio quel Barak, collaboro con la Casa Bianca ormai da diversi anni, mi ha contattato direttamente Michelle, data la mia vicinanza alle Nazioni Unite e il mio rapporto con Kofi Annan”.
Wow, non ho più parole.

Mi spiega che è stato coinvolto per questioni umanitarie, partecipa ad un forum a cui hanno accesso pochissime persone nel mondo, è una specie di consulente. Questo impegno è molto affascinante ma anche molto gravoso, data la delicatezza dei temi e l’enorme responsabilità che gli è stata data.

Un uomo semplice, in un paese di campagna, in una stanza spoglia (“vintage”, come lui la definisce) accanto al letto della mamma invalida, eppure al centro delle vicende mondiali. Lui così piccolo, eppure così grande.

Mi rivela che non si sente in soggezione da questi nomi altisonanti, sono persone normali, la vita reale è fatta di piccole cose, di sacrifici e sorrisi, rose e spine, parole e silenzi.

 Sento l’energia “buona” che emana, ne traggo a piene mani, esco da quella casa diversa, con una luce nuova accesa dentro di me, la speranza di un futuro migliore.
Tutto è possibile davvero, anche trovare una perla nascosta, in un piccolo paese della bassa.

 L’e-book “Incomincia a vivere subito” (il cui ricavato sarà devoluto alla Caritas Diocesana) verrà presentato ufficialmente durante la manifestazione “Vino e sapori del Monte Netto”, a Capriano del Colle lunedì 30 settembre. Madrina ufficiale della manifestazione sarà l’artista Chiara Belussi.

L’articolo è presente anche su VivereCremona e Popolis.

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

One Comment

  1. Flavia

    Stille di vita! L’ho letto!! Ma pensa… ho dato un volto all’autore!

    Reply

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook