Capodanno a Brescia, che fare?

Barbara

Tagged: ,

capodanno

Premesso che non amo particolarmente festeggiare “a comando”, vale a dire se c’è la festa giusta e la compagnia divertente anche un giorno infrasettimanale di febbraio può essere più soddisfacente di qualsiasi ultimo dell’anno. Al di la di questa specifica, è ovvio che poi la questione di come passare il 31 dicembre affligge chiunque, nessuno escluso.

Quest’anno, avendo lavorato praticamente sette giorni su sette da due mesi a questa parte, io e Marco abbiamo deciso di passare l’ultimo in montagna, fuori dal mondo, solo noi, Sofia, una tuta, un libro, qualche dvd e STOP…

Ma per gli irriducibili festaioli, cosa propone Brescia ( e dintorni)?

  • Partiamo da un classico: se avete voglia di perdere qualche dita della mano e dei piedi per congelamento, allora la vostra festa ideale è in piazza. Anche Brescia non viene meno a questa tradizione, Piazzale Arnaldo sarà animato da musica, balli, dj set e tantissimi locali saranno aperti per il brindisi di mezzanotte. Anche al Brixia Expo, come di consuetudine, sarà ospitata una festa per i giovani con i migliori djs bresciani quali Infinytech, Dj Joao e Mekis. Special guests invece saranno Gianluca Motta, Catrina Davies e Raf Marchesini 
  •  Volete invece qualcosa di più tranquillo e tradizionale? Una cenetta in un posto charmant è quello che fa per voi. Voglio segnalarvi a tal proposito il ristorante Osteria del Savio, di fronte all’entrata del Museo Santa Giulia, locale carinissimo, molto raccolto e con una cucina “tradizionale con brio”. Per l’ultimo propongono menù a la carté, con brindisi offerto dallo staff e dopo la mezzanotte sexy tombolata alcolica.  
  • Anche una cena in Franciacorta non è affatto male. Interessante la proposta di Borgo Santa Giulia, in un suggestivo palazzo a Timoline di Corte Franca: un menù infinito con intrattenimento musicale per 90 euro (20 i bambini).  Se potete vi consiglio anche di dormire al Releis, ne vale la pena 
  • Per un seratone completo, senza farsi mancare nulla, segnalo Il Convento di Lonato del Garda (Via Piena 7), che propone cenone, intrattenimento musicale (4 sale diverse), spaghettata alle 2 e colazione alle 5 (chiude alle 7)… praticamente un tour de force culinario… 
  • Se invece siete nella fase “festa selvaggia in discoteca” le proposte sono infinite, ogni locale del bresciano prevede una serata ad hoc per il 31. Vi rimando al dettagliatissimo sito discotechebrescia.it  
  • Un ultimo dell’anno super romantico e rilassante è quello alle terme di Sirmione, con pacchetti di 5 ore di permanenza, il costo dipende dalla fascia oraria scelta, più caro quello a cavallo della mezzanotte (80 euro), ovvio. Se volete farvi coccolare non dimenticate di prenotare il vostro ingresso ad Acquaria entro il 20 dicembre 
  • Se avete l’anima rock tendente al ribelle allora scegliete la proposta del Circolo Colony, il Metal New Year, Insieme a Tom Angelripper e Soci, troveremo difatti UL MIK & LONGOBARDEATH che coglieranno l’occasione per presentare la nuova formazione, e per fare festa direttamente sulle assi del palco con un loro amico di vecchia data accogliendolo in veste di Special Guest per dei brani, parliamo di Andy Panigada dei leggendari BULLDOZER. Ai NEFASTIS il compito di aprire un evento del genere nel migliore dei modi. E’ possibile prenotare il cenone direttamente sul sito, per la cifra di 10 euro, lasagne a manetta. 
  • Ma c’è anche chi cena in casa, brinda con un flute di Brut alla mezzanotte e poi a nanna. Per fare comunque qualcosa di speciale perché non andare al Teatro Grande per il classico concerto di Capodanno? Alle 17.30 del 1 gennaio la Brixia Symphony Orchestra proporrà i classici brani delle festività.

E voi che farete? Serata scatenata o cenetta tranquilla?  L’importante è fare sempre quello che si vuole, senza costrizioni di sorta, perché il vero divertimento è solo quando ci si sente a proprio agio in una situazione, qualsiasi essa sia!

 

 

 

/ 156 Articles

Barbara

Sono cremonese ma adottata da un piccolo paese a sud di Brescia: Capriano del Colle. Il mio lavoro è incentrato interamente sulla comunicazione. Vivo di parole, mi nutro di pensieri. Dedico questo blog alla mia fan più sfegatata, l’antesignana del coordinato scarpa/borsa, la teorica del rossetto rosso in ogni occasione, perché so che anche da lassù fa il tifo per me… Nonna Lina, grazie per avermi reso la donna che sono...

Leave a Comment

Your email address will never be published or shared and required fields are marked with an asterisk (*).

Connect with Facebook